English Version

 

 

 

 

 

 

 




MOSTRA - "Dalla mitologia greca ai ritratti contemporanei"

Nato da una scultura, matrice pietrificata dalle mani dell'uomo, un pezzo di cuoio aspetta un corpo per far esplodere la propria vita in mille schegge, nelle quali si mescolano i nostri sogni e le nostre angosce, nostro riso e molti pianti, la nostra grandezza e le nostre piccinerie.
Attraverso l'alchimia del gioco, il corpo viene strappato al realismo, per esprimere l'organico e raccontarci che l'amore, la morte e la fame costituiscono sempre la metafisica dei primi passi dell'uomo e che tutto ciò che resta non sono che false illusioni, falsi labirinti nel nostro deserto psicologico. Questi sedentari fratelli De Marchi, viaggiatori del meraviglioso, ci fanno attraversare lo specchio in un carnevale di forme per metterci di fronte il nostro volto sperduto, spettro di un oblio che vuole ricordarsi nel cimitero delle apparenze.

Alain Le Bon

Foto mostra-laboratorio presso Basilica Palladiana - 1994 Vicenza Foto mostra-laboratorio presso MAMAM di Recife - 1999 (Brasile) Foto mostra-laboratorio presso CIRCU'BU di Saintes- 1998 (Francia) Fratelli De Marchi  - album fotografico - Saintes 93'